Località

MUSCAT e la sua provincia

Muscat è la capitale del Sultanato;ciò che viene comunemente denominata come Muscat riunisce in realtà tre centri, di cui due tradizionali ed uno moderno:
- la capitale (e centro) storica Muscat propriamente detta, costruita intorno al palazzo del Sultano;
- il porto ed il suq l’area nell'aera di Muttrah
- il quartiere moderno degli affari di Ruwi
Intorno a questi tre centri si sono sviluppati quartieri satelliti collegati tra loro da un'eccellente rete stradale. L'aeroporto internazionale si trova a Seeb. La provincia di Muscat che si estende da una parte all’altra della capitale, su una cinquantina di chilometri verso nord ed altrettanti a sud; è la regione più attiva dal punto di vista commerciale, amministrativo, industriale e diplomatico e con la maggiore densità di popolazione. Principali città: Muscat, Mutrah, Ruwi, Seeb. 

 

BATINAH

Si estende su 270 km. a nord della provincia di Muscat, fino alla frontiera con gli Emirati, fra il mare e la catena dell’Hajar. Molto popolata, dedita essenzialmente alla pesca ed all’agricoltura, ma anche con insediamenti industriali e commerciali. E' una regione estremamente fertile grazie ai fium ricchi di minerali che scendono dalle montagnei. Città principali: Sohar, Rustaq, Nakhal, Barka.
Nakhal è un grazioso villaggio con sorgenti termali che formano un wadi e con un forte tra i più importanti dell'Oman.
Rustaq è stata la capitale dell'Oman nel medio evo, possiede un grande castello - forte ed un suq moderno.
Sohar è l'attuale capitale del Batinah con un'imponente forte bianco, i bei giardini e la sua wadi.

 

AL SAWADI

Al Sawadi è un piccolo villaggio di pescatori situato a circa 80 chilometri a nord di Muscat vicino a Barka. 
A circa 16 miglia a largo della costa si trova il Parco marino delle Isole Daymaniyat, costituito da 9 isole disabitate, punto di stazione per gli uccelli migratori ed area di riproduzione per le tartarughe. Intorno alle isole sono attualmente disponibili 17 punti di immersione, la cui profondità varia in genere dai dai 9 ai 30 metri. Il paesaggio subacqueo è fantastico, con costruzioni coralline di dimensioni e colori spettacolari. Il numero e la varietà di pesci lascia sbalorditi anche i subacquei più esperti. E’ uno dei luoghi migliori in Oman per gli incontri con i pelagici: squali leopardo, non di rado lo squalo balena, tonni e tartarughe. E’ possibile inoltre osservare: coralli duri e molli, murene, pesci pappagallo, cernie, carangidi, platax, trigoni, lionfish, seppie ed altro pesce di barriera.
Al Sawadi è anche punto strategico per scoprire le straordinarie bellezze storico-naturalistiche dell’Oman: la capitale Muscat, le città storiche di Nizwa e Bahla, le fortezze di Jabrin, Al Hazm, Nakhal e Rustaq, le città delle montagne come Misfa, le oasi di Nakhal, Wadi Bhani Khalid, Wadi Awf, le dune dorate del deserto di Wahiba Sands. 

 

AL DHAHIRAH

Se il Batinah è il ventre, Dhahirah è il dorso dell’Oman. Situata ai piedi dell’Hajar Occidentale, questa provincia è costituita da una grande pianura che discende fino alle aree desertiche ed aride del Rub Al Khali e che fu un tempo attraversata dalle carovane per collegare il nord dell’Oman al resto della penisola. 
Ricca di vestigia archeologiche essa è produtrice di petrolio. Città principali: Buraimi, Ibri, Dhank, Yanqul.

 

DAKHILIYA

Occupa l’area centrale, limitrofa ad altre 5 province. Copre una parte del Jabal Hajar Occidentale, costeggia ad est il deserto di Wahiba Sands e scende fino ad i confini con del deserto di Rub Al Khali al sud. Regione agricola, ella conobbe anche un’influenza intellettuale e religiosa ed offre siti turistici interessanti, fra cui città fortificate e fortezze perfettamente ristrutturate. Città principali: Nizwa, Bahla, Sumail.

 

SHARQIYAH

Ad est del valico di Sumail, segue l’Hajar Orientale, poi la pianura di Jalaan fino all’estremità est della penisola arabica. A sud include il deserto di Wahiba Sands (180 km. da nord a sud e 80 km. da est ad ovest). Numerosi porti di pesca ed un importante porto commerciale si trovano lungo la costa che offre paesaggi di spettacolare bellezza, gole e wadi ed una fauna molto ricca. Città principali: Sur, Ibra.

 

AL WUSTA 

E’ la regione meno popolata dell’Oman, malgrado la grande superficie; mancano insediamenti turistici. Una grande parte di quest’area è costituita da deserto pietroso e sabbioso. Qui si trovano le rocce più antiche del paese (600 milioni di anni) da dove proviene la maggiore produzione petrolifera omanita. La costa è molto bella e selvaggia ed una vasta area è adibita a riserva faunistica naturale protetta dall’UNESCO come patrimonio culturale naturale. Qui vivono i famosi e rari orici bianchi. Città principali: Hayma, Ad Duqm. 

 

MUSANDAM 

La penisola del Musandam è una delle regioni più belle dell'Oman; generalmente descritta come "i fiordi d'Arabia", è situata all'estremità nord del paese (da cui è separata dagli Emirati Arabi Uniti) e si affaccia sullo stretto di Hormuz che mette in comunicazione il Golfo Arabico con il Golfo dell'Oman (Mare Arabico/Oceano Indiano). E' questo uno dei luoghi più selvaggi e spettacolari della penisola arabica, costituito da montagne che scendono a picco sul mare, fiordi naturali e baie incredibili dove vivono remote tribù di pescatori. Città principali: Kashab, Dibba, Bukha. 

 

DHOFAR

Il Dhofar è situato all'estremo sud dell'Oman, a 1040 km da Muscat e raggiungibile dalla capitale in 1 ora e 15 minuti circa di volo.
La regione è divisa geologicamente in tre parti: il deserto, la zona costiera e le montagne che dividone le prime due.
La pianura costiera è lussureggiante, poichè questa e l'immediato entroterra beneficiano degli effetti del monsone di sud-ovest che rende la regione ricca di frutti come datteri, cocco, mango, banane e palme, mentre le montagne ospitano pasccoli che sono ottimi per capre e cammelli.
Questa zona nell'antichità è stata un crocevia fondamentale per i traffici mercantili, poichè era il crocevia tra la Via delle Spezie e la Via dell'Incenso, due delle più importanti rotte commerciali che hanno prosperato per secoli, luogo d'incontro tra i mercanti del Mediterraneo e quelli provenienti dall'estremo Oriente.
Oggi come nell'antichità questa regione ha una grande importanza poichè è uno dei pochissimi luoghi al mondo dove cresce l'albero dell'incenso, fonte di ricchezza per la popolazione sia per l'esportazione di incenso che per la produzione di oggettistica collegata. Città principali: Salalah, Raysut

  • Programmi Più Polari

  • Hotel Più Popolari

 
 
 
 
You are here: Home Località



Prenotazioni Alberghiere, Escursioni, Tours & Safari, Assistenza e Servizi in Lingua Italiana

Newsletter

Subcribe

Sultanato dell'Oman

Oman Expert